LA PRIMA INFORNATA, inaugurato il forno sociale del progetto “pane, amore … e autonomia”

Trento – Dal 31 gennaio 2015 nel sobborgo di Canova, a Trento, nei locali della “casetta” resa disponibile dal Comune, è in funzione il forno sociale al quale possono accedere, per fare il pane “in casa”, quanti lo desiderano; a cominciare dalle donne di varia provenienza ed etnia particolarmente numerose in questa parte della città.
Ha preso forma, così, il progetto “pane, amore e … autonomia” pensato e definito dall’associazione di promozione sociale Carpe Diem e reso operativo dall’intervento finanziario dell’associazione di volontariato Germogli, col determinante contributo del comune di Trento.
La folta partecipazione di soci delle due associazioni e la presenza degli amministratori e dirigenti comunali coinvolti nell’iniziativa hanno reso l’inaugurazione del forno una festa più che una cerimonia.
fornoNon c’è stato il taglio di nessun nastro ma il taglio della prima pagnotta che con l’inebriante  profumo di pane appena sfornato ha reso ancora più calda l’atmosfera dell’incontro, risultato della condivisione di ideali e della collaborazione operativa tra associazioni e tra volontariato e istituzioni.
Ora è partita la seconda fase del progetto complessivo, quella operativa, che attuerà il più specifico “progetto migola, anche le briciole sono pane” e che sarà gestita direttamente dall’associazione Carpe Diem con la presenza di Germogli.
Sono previste aperture settimanali dello spazio in cui poter impastare e cuocere assieme il pane (10 chili per ogni infornata, anche di torte…) favorendo così il conseguimento del risultato sperato: l’aggregazione sul territorio, il consolidamento di legami comunitari positivi,  il sostegno economico alle famiglie.
Il progetto “migola” comprenderà poi corsi di panificazione, aperture mensili dello spazio per colazioni o merende comunitarie, laboratori su panificazione e consapevolezza alimentare,  corsi di impasto-terapia e, nel tempo, altri progetti molto impegnativi a marcata finalità sociale.

Comments are closed.

Post Navigation