L’Assemblea annuale ordinaria di Germogli A Trento il 28 aprile 2014

Alla presenza di 45 soci, 19 dei quali per delega, il 28 aprile 2014 presso la sede della Banca Popolare dell’Alto Adige, a Trento, si è svolta l’assemblea annuale ordinaria dell’Associazione di Volontariato Germogli , convocata per la discussione del seguente ordine del giorno:

  • Relazione del presidente sull’attività svolta nel 2013,
  • resoconto del tesoriere sull’esercizio finanziario 2013,
  • approvazione del bilancio consuntivo 2013,
  • linee programmatiche per il 2014,
  • varie ed eventuali.

La presidente Annamaria Tecilla ha introdotto la sua relazione sottolineando come nel 2013 l’Associazione abbia deciso una svolta profonda degli indirizzi della propria attività, portando a compimento il progetto Centro Educativo Comunal Semillas que crecen a Pativilca, in Perù, e rivolgendo quindi la propria attenzione alla realtà locale con l’avvio di una nuova collaborazione con l’Associazione di promozione sociale Carpe Diem, impegnata in attività per l’integrazione della folta comunità multietnica del sobborgo trentino Canova di Gardolo. Ha così deciso di partecipare al progetto Pane, Amore e …Autonomia.

Del progetto peruviano la presidente ha ricordato l’intensa collaborazione con l’Asociacion GAV, promotrice ed esecutrice dell’iniziativa, e l’ottimo risultato finale che offre nuove e stimolanti possibilità formative ai ragazzi e all’intera comunità del luogo dove è stato costruito il Centro.

In termini contabili, la costruzione del piccolo edificio ha comportato un costo di 26988 euro, 9460 dei quali a carico di Germogli, 14140 coperti da contributo provinciale e 3388 a carico di GAV (che peraltro ha sostenuto in proprio i costi di progettazione e direzione lavori).

Quanto al progetto dell’Associazione Carpe Diem, la partecipazione di Germogli si è concretizzata nell’acquisto – con contributo del Comune di Trento – di un forno da pane per comunità, destinato ad uso collettivo da parte delle donne, di qualsiasi provenienza, che si ritrovano presso il centro di quell’associazione.

Dopo brevi cenni all’attività di gestione interna, che nel 2013 non ha presentato eventi o situazioni particolari, Annamaria Tecilla ha tracciato le linee programmatiche di breve-medio periodo che al momento si concentrano sull’ulteriore collaborazione con l’associazione Carpe Diem.

Ha poi concluso con un accalorato invito a tutti gli 83 soci a considerare attentamente gli scopi statutari e l’essenza stessa dell’associazione, attivando al meglio la partecipazione personale con proposte ed idee.

Da parte della tesoriera Claudia Lucchi è stato quindi presentato e commentato il rendiconto gestionale dell’esercizio 2013, composto da entrate per 9641,32 euro  – 6058,99 dei quali da raccolta fondi – ed uscite per 9009,61 euro, 7830,00 dei quali erogati a GAV per la costruzione del Centro Educativo.

L’esercizio si è quindi concluso con un avanzo di 631,71 euro.

Il bilancio è stato approvato dall’assemblea all’unanimità.

Comments are closed.

Post Navigation