Category Archives: News

Assemblea annuale: la cronaca in Germogliando

Il 18 aprile 2017 a Trento, presso lo Spazio archeologico della Banca Popolare dell’Alto Adige – Volksbank, si è svolta l’assemblea annuale ordinaria dell’Associazione di Volontariato Germogli.

L’ordine del giorno prevedeva due punti principali: la relazione sull’attività svolta e su quella in programma nonché la relazione finanziaria con l’approvazione del bilancio 2016.

Dell’attività interna ed esterna dell’associazione la presidente Annamaria Tecilla ha tracciato un quadro dettagliato, traendo conclusioni “molto soddisfacenti”. L’assemblea, dal canto suo,  ha approvato all’unanimità il rendiconto gestionale dell’esercizio 2016 presentato dal tesoriere Marcello Tononi.

La cronaca più dettagliata dell’avvenimento è riportata sul diario Germogliando – aprile 2017. appena diffuso.

Assemblea annuale il 18 aprile 2017

L’assemblea annuale dell’Associazione è convocata il 18 aprile 2017 in sessione ordinaria alle ore 17.30 presso lo Spazio Archeologico della Banca Popolare dell’Alto Adige a Trento, in Piazza Lodron.
All’ordine del giorno il consuntivo dell’esercizio 2016 – con la relazione sull’attività svolta e l’approvazione del rendiconto finanziario – nonché l’aggiornamento sulle iniziative in corso.
Possono intervenire con diritto di voto i soci in regola col versamento della quota associativa annuale.

Auguri con Germogliando – dicembre 2016

L’associazione di volontariato Germogli ha diffuso a soci ed amici il suo diario Germogliando, dicembre 2016, che riporta principalmente la cronaca dell’incontro organizzato il giorno 8 presso la “Casetta” dedicata dal Comune di Trento – a Canova di Gardolo – alle associazioni di volontariato.
Dell’incontro il foglio riporta in sintesi quanto esposto nella parte “ufficiale”, dedicata alla descrizione dello stato dell’attività associativa, e descrive come si è svolta la parte “conviviale”, incentrata sulle pizze cotte col forno sociale di Germogli in funzione, appunto, presso la Casetta.
In sintesi vi è poi riportato il contenuto essenziale delle ultime riunioni del comitato direttivo dell’associazione.
Il foglio chiude con gli auguri per le imminenti festività.

In Germogliando, giugno 2016

Il forno in piazza e nuovi progetti

Anche il forno sociale in piazza; in piazza S. Maria Maggiore, a Trento, dal 3 al 5 giugno nell’ambito di una delle manifestazioni collaterali al Festival dell’Economia: “una piazza che cresce”, a cura della Fondazione F. Demarchi.
Di questo avvenimento, che ha visto un cospicuo passaggio di visitatori nella casetta allestita dall’organizzazione, il diario “Germogliando giugno 2016” traccia una sintesi, mentre dedica lo spazio restante alle importanti decisioni prese recentemente dal consiglio direttivo di Germogli.
Tali decisioni riguardano gli impegni dell’associazione nei prossimi mesi definendo la partecipazione a progetti diversi in collaborazione con altre associazioni: il progetto InteGreat con Aiesec, il progetto Cà So.La.Re con il Centro Astalli, il progetto Impariamo il risparmio con Trentino Social Tank ed un ampliamento del progetto Migola con Carpe Diem.

Assemblea in sintesi su Germogliando di aprile 2016

Trento, 25 aprile – In questi giorni è stato inviato a soci ed amici il diario “Germogliando, aprile 2016”.
La news è interamente dedicata all’assemblea annuale ordinaria che si è svolta il 19 aprile. Vi è riassunta la relazione della presidente Annamaria Tecilla sull’attività associativa nell’esercizio 2015 nonché sui progetti in corso ed in programma.
Inoltre, vi sono riportati i principali numeri del rendiconto finanziario illustrato dal tesoriere Marcello Tononi e approvato dall’assembela.
Alcuni cenni riguardano poi gli interventi di Fulvio Andreatta, presidente dell’associazione Agape, e di Giacomo Bertollo, vice-presidente di AIESEC Trento, associazioni con le quali Germogli ha avviato nuove collaborazioni.

Nel diario di ottobre “Germogli si fa in tre”

Il titolo dell’articolo del diario Germogliando di ottobre 2015 richiama i tre progetti che l’associazione sta seguendo in questo momento e ne riassume i contenuti e le rispettive caratteristiche.
Per l’asilo di Mbamba Bay in Tanzania si stanno finanziando i costi di porte e finestre.
Nell’ambito del progetto Migola, anche le briciole sono pane è stato realizzato il corso di formazione degli educatori che a loro volta attiveranno i laboratori sull’arte di fare il pane organizzati per gli scolari delle scuole elementari e medie di Gardolo.
Infine, si descrive il progetto Un trattore per San Danielito, che vede l’intervento di Germogli accanto agli organizzatori – l’associazione Agape di Baselga di Pinè – e ad altre associazioni a favore delle attività agricole dei ragazzi disabili della Casa San Danielito, appunto, a San Luis in Perù.

L’Assemblea annuale dell’associazione in “Germogliando – maggio 2015”

Il 27 aprile si è svolta l’assemblea annuale ordinaria dell’associazione Germogli. Il diario “Germogliando” maggio 2015 ne riporta in sintesi il contenuto.
La parte più rilevante riassume la relazione della presidente Annamaria Tecilla, che ha condensato la valutazione su quanto fatto nell’esercizio 2014 – e nell’intero triennio in scadenza del mandato – definendolo “una buona semina”.
Nel diario di maggio è poi fatto cenno alla relazione finanziaria del tesoriere Claudia Lucchi nonché all’esito delle elezioni del presidente (con la conferma di Annamaria Tecilla) e del consiglio di amministrazione per il triennio che scadrà nell’aprile 2018.
Un accenno, infine, è fatto alla comunicazione dell’Agenzia delle Entrate circa l’assegnazione a Germogli del 5 per 100 relativo al 2013, definito “un ottimo risultato”.

L’assemblea annuale tenuta il 27.04.2015

SVILUPPI  ENTUSIASMANTI  PER  L’ATTIVITA’  DI  GERMOGLI
Li prevede Annamaria Tecilla, confermata alla presidenza
Eletto anche il consiglio direttivo 2015-2018 e approvato il bilancio 2014

L’approvazione del bilancio 2014 e l’elezione – a termine mandato – degli amministratori per il triennio 2015-2018 erano i principali punti all’ordine del girono dell’assemblea annuale ordinaria dell’associazione di volontariato Germogli, che si è svolta il 27 aprile a Trento, ospitata dalla Banca Popolare dell’Alto Adige presso la sala dello spazio archeologico di piazza Lodron.
I lavori sono iniziati con la relazione della presidente uscente Annamaria Tecilla che ha riassunto l’attività svolta nel 2014 con un’espressione molto significativa: “se certamente non abbiamo concluso progetti importanti, mi si lasci dire, però, che abbiamo seminato molto e, ci sembra, bene”. L’impegno dell’associazione è stato rivolto all’attuazione della prima fase del progetto ideato e gestito dall’associazione Carpe Diem “Pane, amore e … autonomia”. Prima fase che prevedeva l’acquisto del forno per panificazione e l’attuazione del prescritto corso di igiene e sicurezza.
Il forno, installato presso la “casetta” della Circoscrizione a Canova di Gardolo, è entrato in funzione il 31 gennaio 2015 con l’inaugurazione dall’esito quanto mai positivo.
Le considerazioni della presidente si sono poi estese al percorso fatto dall’associazione nell’intero triennio in scadenza. In questi tre anni, ha sottolineato, oltre all’acquisto del forno per il progetto dell’associazione Carpe Diem Germogli ha realizzato, assieme alla asociaciòn GAV –  il Centro Educativo Comunal Semillas que Crecen a Pativilca.
“Abbiamo contribuito in modo decisivo, con ciò, alla realizzazione di due bei progetti”, di proporzioni maggiori quello peruviano, “minore ma più direttamente vivibile il secondo, che, peraltro, può riservare sviluppi che non esito a definire entusiasmanti”.
In entrambi i casi sono stati determinanti i contributi finanziari della Provincia Autonoma in Perù e del Comune di Trento per il forno sociale nonché l’assistenza di dirigenti e personale dei due enti  che hanno mostrato una disponibilità “che va ben oltre il dovere d’ufficio”.
Con questi risultati, ha concluso Annamaria Tecilla, “abbiamo consistenti e crescenti potenzialità d’azione: Germogli si sta facendo un buon nome ed esercita nuove capacità di attrazione. Oggi siamo 90; un anno fa eravamo 83”.
E’ seguita la presentazione del bilancio consuntivo 2014 da parte della tesoriera Claudia Lucchi. In sintesi, le entrate sono risultate pari a 9092,73 euro e le uscite pari a 6963,02 euro,. La gestione si è quindi chiusa con un avanzo di cassa di 2129,71 euro.
Approvato il bilancio, si sono svolte le elezioni del presidente e del consiglio direttivo per il triennio 2015-2018.
L’esito ha visto la conferma di Annamaria Tecilla alla presidenza e l’elezione di Loredana Camin, Antonio Giacomelli, Claudia Lucchi, Fiammetta Stefenelli – tutti confermati – nonché di Marcello Tononi nel consiglio direttivo.
Al termine delle elezioni Annamaria Tecilla ha tracciato una sintetica panoramica dei prossimi impegni di Germogli indicando in particolare due progetti: l’affiancamento a Carpe Diem nel progetto “Migola, anche le briciole sono pane”, incentrato sulla realizzazione di laboratori scolastici di panificazione, e la partecipazione alla costruzione di un asilo in Tanzania del Sud, a Mbamba Bay, per la parte relativa a porte e finestre.

Il forno sociale è in funzione! E ora cosa facciamo ?

9 marzo, incontro fra soci di Germogli

Un consuntivo e nuove proposte per l’attività associativa a breve e medio termine: questo il programma dell’incontro tra soci di Germogli che si è svolto il 9 marzo 2015, ospitato dalla Banca Popolare dell’Alto Adige presso lo Spazio Archeologico di piazza Lodron a Trento.
Il forno sociale è quello realizzato in attuazione del progetto “pane, amore e … autonomia” che ha visto protagoniste l’associazione di promozione sociale Carpe Diem, ideatrice e promotrice del progetto stesso, e Germogli, che ha acquistato l’apparecchiatura col contributo del Comune di Trento.
incontro_fornoAnnamaria Tecilla, presidente di Germogli, richiamando l’inaugurazione avvenuta il 31 gennaio con ampia partecipazione di soci, amici ed autorità del Comune, ha riassunto le fasi di acquisizione e installazione del forno, mettendo in rilievo l’efficacia della collaborazione tra le due associazioni – fondata sulla coincidenza di motivazioni e di obiettivi – e tra queste e le istituzioni comunali. La presidente di Carpe Diem Vittoria De Mare, a sua volta, ha illustrato le modalità organizzative di funzionamento e utilizzazione dell’apparecchio, definito “sociale” in quanto aperto, appunto,  all’uso comune, ed ha presentato il programma di attività per i prossimi mesi. Ribattezzato “Migola, anche le briciole sono pane” questo programma oltre alle aperture settimanali (la mattina di ogni venerdì) prevede la realizzazione di incontri ed eventi quali corsi di panificazione e colazioni comunitarie; il tutto gestito dalle volontarie di Carpe Diem.
La collaborazione a queste attività costituisce una delle proposte che Annamaria Tecilla ha fatto ai soci per la prossima attività di Germogli.
Una prima prova in questa direzione si è già avuta domenica 9 marzo con l’allestimento di un gazebo in piazza Duomo a Trento – ospiti del Museo Diocesano in coincidenza con la mostra  “Alla stessa mensa, tra rito e quotidianità” – con l’offerta di pane del forno sociale in assaggio alla gente di passaggio.
Superfluo sottolineare l’entità dell’afflusso che in un paio d’ore ha esaurito circa 25 kg di pane!

incontro_soci_2incontro_soci_3Ma tornando all’incontro del 9 marzo, di particolare rilievo è stata la seconda proposta circa le iniziative da inserire nei programmi di Germogli: la partecipazione alla costruzione di un asilo a Mbamba Bay, in Tanzania del sud. Il progetto è stato illustrato da Rosanna Bosetti che col marito Edo Morandini ha fatto propria, avviandone la realizzazione concreta, un’idea maturata nell’ambito della comunità di monaci benedettini che in quella zona costituisce un elemento fondamentale, se non unico, di intervento nell’istruzione, nella sanità, nell’economia.
Così, profondamente colpiti dalla situazione socio-economica della regione e convinti della valenza sociale di simile iniziativa si sono fatti carico, già da qualche tempo, dell’onere di costruzione dell’edificio.
La proposta, per Germogli, consiste dunque nell’assunzione di parte dei costi da sostenere per il completamento dell’edificio, come l’installazione delle porte o delle finestre.
Nel corso dell’incontro, la presentazione di queste attività e di questi progetti è stata accompagnata dalla proiezione di un’ampia documentazione fotografica ed è stata allietata, in apertura e negli intermezzi, dalle gradevolissime note (voce-chitarra) del duo elettro-acustico El Paso Twins (Charlie Deanesi e Jhonny B. Ducktails) che ha proposto “Suoni dalla frontiera e oltre…”, sound texano-californiano, tex-mex, country.

Conclusione con pane (del forno “Migola”), stuzzichini e bollicine.

LA PRIMA INFORNATA, inaugurato il forno sociale del progetto “pane, amore … e autonomia”

Trento – Dal 31 gennaio 2015 nel sobborgo di Canova, a Trento, nei locali della “casetta” resa disponibile dal comune, è in funzione il forno sociale al quale possono accedere, per fare il pane “in casa”, quanti lo desiderano; a cominciare dalle donne di varia provenienza ed etnia, particolarmente numerose in questa parte della città.
Ha preso forma, così, il progetto “pane, amore e … autonomia” pensato e definito dall’associazione di promozione sociale Carpe Diem e reso operativo dall’intervento finanziario dell’associazione di volontariato Germogli, col determinante contributo del comune di Trento.
La folta partecipazione di soci delle due associazioni e la presenza degli amministratori e dirigenti comunali coinvolti nell’iniziativa hanno reso l’inaugurazione del forno una festa più che una cerimonia.
fornoNon c’è stato il taglio di nessun nastro ma il taglio della prima pagnotta che con l’inebriante  profumo di pane appena sfornato ha reso ancora più calda l’atmosfera dell’incontro, risultato della condivisione di ideali e della collaborazione operativa tra associazioni e tra volontariato e istituzioni.
Ora è partita la seconda fase del progetto complessivo, quella operativa, che attuerà il più specifico “progetto migola, anche le briciole sono pane” e che sarà gestita direttamente dall’associazione Carpe Diem con la presenza di Germogli.
Sono previste aperture settimanali dello spazio in cui poter impastare e cuocere assieme il pane (10 chili per ogni infornata, anche di torte…) favorendo così il conseguimento del risultato sperato: l’aggregazione sul territorio, il consolidamento di legami comunitari positivi,  il sostegno economico alle famiglie.
Il progetto “migola” comprenderà poi corsi di panificazione, aperture mensili dello spazio per colazioni o merende comunitarie, laboratori su panificazione e consapevolezza alimentare,  corsi di impasto-terapia e, nel tempo, altri progetti molto impegnativi a marcata finalità sociale.